20 ottobre 1944 - Flying Fortress B-17 G Ser. Num. 42-39999 "Bataan Avenger" - Mare Adriatico

La missione del 20 ottobre 1944 per i 36 B-17 era il bombardamento delle raffinerie petrolifere di Brux, nella ex Cecoslovacchia. A seguito dei danni subiti da flak e a corto di carburante l'aereo, pilotato dal Lt. Holtz, ammar├▓ senza problemi al largo di Ravenna, e l'intero equipaggio fu tratto in salvo da un catalina del soccorso marittimo. L'operazione di salvataggio fu eseguita sotto la vigile scorta di due Spitfire del 241┬░ Sqn. RAF pilotati dai Sgt. Lancaster e Gomm che pattugliarono l'area di mare fino al termine delle operazioni, avvenute intorno alle 16,30 di quello stesso 20 ottobre.

Per il B-17 G Ser. Num. 42-39999 "Bataan Avenger", finito in fondo all'Adriatico, si trattava di una seconda vita operativa in seno al 2nd Bomb Group. L'aereo, con a bordo il suo primo equipaggio comandato dal pilota 2nd Lt. Frederick L. Tompkins, era infatti stato seriamente danneggiato il 26 maggio del 1944 in missione su S.Etienne. Con un grave incendio a bordo era riuscito a atterrare in Corsica perdendo due uomini, il puntatore 2nd Lt. Paul H. Smith, deceduto, e il copilota 2nd Lt. Earl E. Rodenburg, prigioniero. Altri due membri dell'equipaggio, lanciatisi, riuscirono ad evadere la cattura. Riparato, il B-17 era tornato operativo volando con altri equipaggi fino a quel 20 ottobre 1944.

La foto pubblicata sul sito www.americanairmuseum.com mostra i sei membri dell'equipaggio che riuscirono ad atterrare in Corsica il 26 maggio del 1944

Torna indietro