3 marzo 1945 - A-20 K Ser. nr. 44-571 - Marcon (VE)

Missing Air Crew Report: 47th Bomb (L) - Grosseto, Italy - Course: Base-West-Bologna-Target. Target or intended destination: G648930; Type of mission: Night Intruder; 3 March 1945 Time: 23.41; Aircraft A-20K-15 AAf Ser. Nr. 44-571; Crew position: Pilot 2nd Lt. Clarke Samuel G, Bomb. 2nd Lt. Weiskopf Dennis, Gunner Sgt. Cunningham James, Gunner Cpl. Rusak Eugene.

Statement del Cpl. Eugene Rusak datato 20 maggio 1945 dopo il suo rilascio dalla prigionia in Germania: "I, Cpl Eugene J. Rusak, 47 Bomb Gp, 85 Bomb Squadron, state that I was armorer gunner aboard A-20 aircraft # 44-571 while on night mission to North Italy . After having completed our mission were enroute back to base when the pilot brought the plane down for a strafing job. While flying low at about 100 feet the pilot sighted a train and we strafed it. We made 2 passes at the train strafing it. On the second pass the train blew up and our left engine caught fire. We started going down, passed over a few buildings and belly-landed in a field. I got out of the plane along with Sgt Cunningham and searched the wreckage. I could not see the body of Lt. Weiskopf, our bombardler as the entire forward part of the ship was tangled mass of wreckage, however I believe he was killed in the crash."

La dichiarazione del mitragliere Eugene Rusak è molto esaustiva nel riportarci le cause della perdita dell'A-20. Dopo aver terminato la ricognizione armata sulla zona assegnata, che corrisponde all'area di Nervesa della Battaglia, il pilota Lt. Clarke decise di mitragliare un treno avvistato sulla rotta di rientro. Al secondo passaggio sul bersaglio il treno esplose ed i detriti investirono l'aereo attaccante. Con il motore sinistro in fiamme l'aereo si fracassò al suolo con una sorta di crashlanding in un campo vicino. Ci furono solamente due superstiti, i mitraglieri Rusak e Cunningham.

cronacheIl luogo dove avvenne lo schianto è presso Gaggio di Marcon, come si evince dalla cronaca del Parroco locale che corrisponde con certezza a questo evento.

Cronistorie di guerra. Le relazioni dei parroci della diocesi di Treviso (1939-1945) a cura di Erika Lorenzon - Istresco, Treviso: "1945. Il 4 marzo verso le ore due di notte, precipitò un aereo "Pippo" bimotore da bombardamento in una campagna tra la chiesa e la stazione ferroviaria. Si ritiene che qualche guasto aveva determinato l'equipaggio a tentare un atterraggio di fortuna. Ne conseguirono scompaginamento dell'aereo e morte di due piloti. Le salme vennero sepolte nel cimitero parrocchiale con benedizione privata impartita dal Parroco. L'aereo tal quale tu trovato venne venduto dai Tedeschi con atto regolare del Comando a un privato che ne raccolse e trafficò i pezzi utili. La notte del sei marzo un altro "Pippo" lanciò qua e là, provocato dal fuoco acceso dai repubblicani in guardia all'altro aereo, spezzoni e bombe. Anche nella chiesa parrocchiale rimasero frantumati molti vetri."

Grazie a Fabio Chinellato per la condivisione della ricerca.

www.findagrave.com-clarke

www.findagrave.com-weiskopf

Clarke Weiskopf

Torna indietro